Buona notte con i R.E.M. – “Nightswimming”

La band di Athens, in Georgia, composta da Michael Stipe, Peter Buck, Mike Mills e, fino al 1997, Bill Berry, ha “modellato” (come dico io) la musica come la si ascolta oggi, introducendo per la prima volta liriche discrete, appartate, timide e ritornelli che sembrano tutto fuorché dei veri ritornelli.

Poi quei fantastici riff di chitarra ben integrati sempre in ogni melodia che con delizia per le nostre orecchie si spande nell’aria intorno, ogni volta che li ascoltiamo. Non dimentichiamoci di quei cori costanti, in cui spesso la seconda voce, invece di rafforzare la prima, segue linee melodiche tutte proprie. Ormai sono passati molti anni dal loro esordio e, purtroppo, anche dal loro scioglimento… e io ho scelto di concludere la giornata augurandovi un buon riposo, in questo modo:

da “Automatic for the People” (1992)

È una ballata romantica e malinconica, come alla fine è stata per me questa giornata ormai quasi spenta. 💫

Buona notte😘

Radiohead!

Art rock, Neoprogressive, Rock sperimentale, Alternative, Free Jazz.

Ebbene , molte sono state le parole che i giornalisti hanno utilizzano negli anni per descrivere la loro musica. Spesso hanno anche cercato di mescolarle tra loro. Ma una cosa rimane certa per me, che mi approccio con entusiasmo ai Radiohead di oggi… la costante ricerca di qualcosa di nuovo…🤗

Questo è un brano che non manca mai nei miei frequenti appuntamenti di ascolto.

“Bauhaus”- Tutto quello che volevamo avere era tutto…

album “The Sky’s Gone Out” (1982)

💫

“Tutto quello che volevamo avere, era tutto

Tutto quello che abbiamo ottenuto è stato il freddo…”

💫

All’inizio di tutto loro erano “Bauhaus 1919” ma dopo un anno di vita, il numero sparì restando solo l’icona che tutti conosciamo oggi “BAUHAUS”

Con il loro suono cupo, e il modo di porsi al pubblico i Bauhaus son sempre stati considerati il primo gruppo di rock gotico.

I Bauhaus hanno mischiato un certo numero di influenze tra cui la musica punk, glam rock e Krautrock, ( la così detta Musica Cosmica). Ma anche funk e dub .

Il risultato è evidente alle orecchie anche meno allenate. Un suono cupo, introspettivo che ha attirato molti fan lasciati delusi dalla New Wave che era nata in seguito al collasso del punk. Il loro suono si è rivelato di grande influenza e ispirazione per un’intera ondata di gruppi post-punk che hanno approfondito, questo stile intenso e cupo oggi riconosciuto ufficialmente come “gothic rock”.

I Bauhaus… voce profonda, sonora di Peter Murphy, l’innovativo gioco di chitarra di Daniel Ash e il basso, contaminato dal dub di David J.

Il video che ho scelto, propone delle bellissime scene tratte dal filmThe Man Who Fell To Earth” ( l’Uomo che cadde sulla Terra) di Nicolas Roeg, girato nel 1976 inutile dirvi chi è il protagonista😉

Il tempo uggioso mi rende cupa, introspettiva, ma abbiate fede… questa musica è…

Donna.

Il mio buongiorno vi giunga…💫 per quello che è,

Luminoso!

“Impara l’arte di ottenere quello che vuoi dagli uomini. Non sbattendo i piedini, figlia, ma al contrario facendo credere agli uomini che sono loro a decidere. Questa è l’arte di essere donna.

Elizabeth Howard, (contessa di Wiltshire)a sua figlia Anna Bolena

Donna

La mano a coppa sta bruciando il ghiaccio

Aggrovigliato nel mattino bianco

Lo sai davvero?

Puoi mai sapere davvero?

Donna

Guardala prendermi di sorpresa

Quando mi lascia chiamare la mia

Lo sai davvero?

Puoi mai sapere davvero?

E non conosco la solitudine che lei desidera

Non sento le parole gelide che chiamano dentro

Quando te ne sei andato di nuovo

Non riesco a leggere la tua mente anche se ci provo sempre

C’è qualcosa che non so, posso vederlo nei tuoi occhi

Mentre la notte scende, è sempre di nuovo lento

Sono rimasto intimorito dalla donna che adoro, oh

Donna

Non ho mai avuto un tale segno

Mi brucia nella mia mente

Lo sai davvero?

Puoi mai sapere davvero?

Tu dici che il sole non splende per te

Spero che tu abbia imparato che non è vero, in tempo

Quando te ne sei andato di nuovo

Ancora di nuovo

Non riesco a leggere la tua mente anche se ci provo sempre

C’è qualcosa che non so, posso vederlo nei tuoi occhi

Mentre la notte scende, oh è sempre di nuovo lento

Ma sono rimasto intimorito dalla donna che adoro

Non riesco a leggere la tua mente anche se ci provo sempre

C’è qualcosa che non so, posso vederlo nei tuoi occhi

E mentre la notte scende, è sempre di nuovo lento

Ma sono rimasto intimorito dalla donna che adoro