Una carezza, poi dormire

Questa è una canzone che ho dedicato ad una amica, Liza , in un commento che ho lasciato in un suo post pubblicato oggi.

È un’amica speciale, come poche qui. Ce ne sono di amici speciali in questo posto e piano piano riuscirò a nominarvi tutti. Liza é.. è una forza della natura. Ha quel qualcosa in più che la rende… magica! Veste una trasparenza quasi abbagliante, ma soprattutto lei è una persona di un’onestà intellettuale, capace di spiazzare perfino il Papa❣️provare per credere…😊

💫

Questa dei Depeche Mode, é una canzone blues che tutti almeno una volta dovremmo ascoltare, o dedicare a qualcuno.

“One Caress

La profondità d’animo di “Dave” in questo brano non conosce barriere e gli archi che si liberano nell’aria, rendono ogni respiro che emettiamo ascoltandolo cantare,

leggero, impalpabile, pacifico, libero di fluttuare

Vi auguro una Serena Notte…

“un uomo buono si è sacrificato per noi oggi.

Spero possa risorgere ancora per guidarci, per uscire da questo intricato labirinto che chiamiamo “mondo”, sempre più inquieto e in continua discussione, e di poca soluzione.”

La canzone giusta per questo Venerdì Santo.

💫

Una carezza

Sì, sono di nuovo in ginocchio
E prego per l’unica persona
Che ha la forza
Di sopportare il dolore
Di perdonare tutte le cose che ho fatto
Oh ragazza
Conducimi nella tua oscurità
Quando questo mondo ce la mette tutta
Per lasciarmi senza impressioni
Solo una carezza
Da te e mi sentirò benedetto
Quando pensi di aver percorso ogni strada
Ogni viale
Dà un’altra occhiata
A ciò che trovavi vecchio
E in esso troverai qualcosa di nuovo
Sono intimidito dalla luce
Ho sempre amato la notte
E adesso mi offri il buio eterno
Sono costretto a credere che il peccato
Può rendere un uomo migliore
È lo stato d’animo in cui mi trovo
Che ci ha lasciati dove abbiamo cominciato

9 pensieri su “Una carezza, poi dormire

I commenti sono chiusi.