Rain…

“Sembrava inverno

Avevo gli occhi umidi

La pioggia bagnava tutto

Compreso il mio viso.

Lacrime dolci

Fra dolore e rabbia.”

Questo è un giovedì d’ottobre che ricorda un febbraio inverso. Non ha smesso di piovere nemmeno il tempo di un respiro.

Ho una felpa e dei pantaloni stretti. Cerco il caldo ma è tutto umido e freddo. La cosa che più mi consola è il cielo che si taglia fra saette e lampi colorati. La cosa bella è che “tu” mi vieni in mente e mi riscaldo. So che mi pensi, ti sento intorno. Questo per me vale più di un sole che ricorda un leone ruggente.

buon tempo serale a voi.