pensieri colorati

Ciò che si riflette in casa dal terrazzo fuori, sono giochi di colori arcobaleni.

Raggi del sole che si schiantano su vecchi CD rovinati appesi ovunque.

Il vento li muove senza una vera direzione e lo schianto silenzioso dei raggi, si riflette all’interno della mia umile casa

Giochi di meraviglia e di stupore inaspettati, che mi stupiscono sempre.

Giochi colorati che catturano il mio viso e le gambe, le braccia scoperte o le mani umide d’acqua. Mi diverto a sfiorarli , trapassarli col respiro, a rincorrerli con le dita della mano. Mi diverto, recupero il sorriso.

La rabbia per me è pari ad un tuono rimbombante nel cielo in pieno giorno.

La sento come quel lampo che non l’ha annunciato perché invisibile nel cielo azzurro. Presenza scomoda, inaspettata e irruente ma poi scompare . Dura il tempo che trova. Un rumore che passa.

I miei CD dondolano e riflettono luci di arcobaleni mai fermi . Sanno regalarmi quella voglia di sorridere, fra smorfie di piacere , che non hanno una razionale spiegazione, ma rallentano, per dirla in breve, ogni battito nel mio cuore .

8 pensieri su “pensieri colorati

I commenti sono chiusi.