Highway Queen

Mi circondo tra “americana” e “country” perché necessito sentire sulla pelle, un’aria genuina, calda, graffiante e romantica insieme… quella stessa aria che smuove il vasto territorio fatto di praterie, valli incontaminate, e corsi d’acqua cristallina. E amo le voci femminili… che accarezzano quel territori. Voci calde, spregiudicate, un po’ bambine.

Vi metto una play di un album del 2017 che ormai conosco a memoria. Lei è

Nikky Lane  della Carolina del Sud

Play…

senza tempo

Per essere un venerdì di sole e nuvole che si rincorrono, devo ammettere che mi tornano alla mente piacevoli ricordi di un tempo trapassato. Ma certe melodie non si stancheranno mai di esistere oggi nella mia vita. Non so ancora (anche se una mezza idea mi ronza intorno alla testa)😂cosa farò in questo week ma so cosa farò stamattina… pagare le bolletteeeee!!!!😭😭😭😭😭

…senza alcuna domanda

Chitarra acustica…

e il mio buongiorno per voi. ❤️

Un pezzo (per me) da 90.

Un testo profondo .

Un verso del brano di Rory che mi colpisce sempre e per sempre …😘

 

“I’m standing on the landing,

There’s no one there but me,

That’s where you’ll find me,

Looking out on the deep blue sea.

 

Sono in piedi sul pianerottolo

Non c’è nessuno tranne me

Ecco dove mi troverai,

Affacciato sul mare blu profondo.”

Rory Gallagher – A Million Miles Away