Basta sensi di colpa: lo shopping è terapeutico.

Fa bruciare calorie.

Combatte la pigrizia.

Offre piccole consolazioni…

… e occasioni di incontro.

Premia gli sforzi.

Migliora l’autostima.

Combatte lo stress …

… e riduce l’ansia.

😁

Allora????

Eheheheh…🤗

Di Daniela Uva.

“Uscire e girare fra i negozi permette di fare costante esercizio fisico e aumenta il buonumore. Ma i vantaggi di dedicare del tempo a se stessi, acquistando gli oggetti desiderati, non finiscono qui. A patto, naturalmente, di non esagerare compromettendo la propria stabilità economica. Anche perché, spiegano i ricercatori, non è necessario spendere molto. Per godere degli effetti positivi dello shopping è sufficiente togliersi qualche piccolo sfizio più volte alla settimana, utilizzando un budget ridotto. Ecco allora perché comprare può fare bene”💫

Però… però…😊

In fatto di musica mi va di far sorridere e sognare un po’ tutti. Sono dell’idea che il “jazz” in generale non a tutti garbi. Io per prima ho dovuto picchiar la testa parecchie volte e prender mazzate emotive per comprenderne ogni bellezza e sfaccettature, ogni colore e ogni … ogni… spiritualità;

Un “easy” pomeridiano, dal suono pop con questo brano

1997

Lighthouse Family – album

“Postcards from Heaven”

Easy… pomeridiano

Un genere il “jazz vocalist” azzeccato, quello della band

Snowpoet”

con l’album

“Thought You Knew” 2018

in un pomeriggio in cui il vento gioca con le alte palme dei dintorni e gli insetti non sanno come volare? Tutto mi appare easy…

Vi metto un brano ma, il resto … come sempre è a vostra discrezione… o piacere per 🤗 scoprirne la bellezza.

Sento… un’energia che..

Che si libererà molto presto. Ehhh chi la musica la vive e la abita come me può solo comprendere il mio stato adrenalinico.

La mia bella Milano non delude mai le mie piccole/grandi pulsioni musicali ❤️

Io ho prenotato due live di questo grande evento Rocks! E voi?😋

È un bellissimo è fighissimo Buondì!!