dust suicide

Tanti sono i Mesi oramai

che non raccolgo polvere in casa mia.

E’ Talmente afflitta che si fa da sola,

si auto-elimina per disperazione.

Si accumula, e accumula,

non trovando più spazi liberi

da rubare,   si suicida.

Cade da sola, vola nell’aria,

si perde, non la si vede più.

O non la vedo più io?

Sapeste quanto ci assomigliamo io e lei.. in questo tempo …

Questa è la colonna sonora per questa domenica di pioggia, di grigiore, di umido nelle ossa mie.

Questa mattinata ascolto per la prima volta l’intero album  “American Utopia” del signorino Byrne….

Vi dirò… se ve lo vorrò dire. Non fateci caso, Mi sento  come l’aceto andato a male.

 

10 pensieri su “dust suicide

I commenti sono chiusi.