Vrrrrrrr…vado!

Cambiano le situazioni intorno a me oggi … e cambia la musica.

Sono fuori tempo, sono in ritardo per farla breve …devo uscire per lavoro… ma nemmeno mi voglio stressare!

Cerco una spinta… che non mi faccia tentennare, ma che con la giusta pressione, mi porti velocemente fuori da qui!

Ci leggiamo dopo ! 🤗

Loro?

I “Savages

Il giusto momento.

Noise rock e post punk come si sta rivelando la giornata d’oggi!

Inglesi , come il clima di leggera umida foschia in città adesso.

La voce di Jehnny Beth che in realtà nasce in Francia come Camille Berthomier, porta dentro in questo noise… live, quelle “bollicine” dal sali/scendi inimitabili!

Vrrrrrr!🤗 ciao!

“Rare Birds” come il “gabbiano” Jonathan… ma “Wilson” album 2018❤️

Quando ho tirato su questo ultimo album, di Jonathan Wilson, l’ho fatto con delicatezza. “Porcellana d’altri tempi”. Questo ho provato.

RareBirds

Già i colori della copertina mi davano quella calda sensazione di calma e pacatezza, di prezioso e delicato,di unicità e stile semplice come sempre lui è .

Poi ho deciso di portarmelo dietro in una mattinata caotica, con la neve che fioccava e si posava tutto intorno.

“Chi lo ha visualizzato il traffico, i semafori bloccati…

Chi ha sentito i clacson delle auto imbestialite perché imbottigliate in un incrocio…

Chi ha osservato la gente imbacuccata e perennemente al cellulare con fare nervoso…”

Io no.

Ho camminato nel caos , avvolta da note leggere, soleggiate, leggermente vestite da pizzi fatti pazientemente a mano.

Potevo trovarmi dovunque meno che in questa disturbata egoista città.

Forse in una stradina di campagna fra un’esplosione di papaveri e glicine arrampicata su un pezzo di muro, appartenuto magari un tempo alla facciata azzurra di un casale.

Poi non ditemi che la musica così concepita come quella di Wilson non arriva nel cuore e nella testa, e ti cambia l’attimo.

Non esiste debolezza in questo nuovo disco. Più di un ora di musica di alto livello. Tu ascolti e seppur la voce non risulta all’orecchio, potente e di primaria presenza, la musica fa da padrona assoluta. Ti invade, ti veste, ti conquista. e non hai bisogno d’altro intorno. Una grande musica! Come sempre.

A volte penso che “Re Mida” sia in lui … tutto si trasforma in oro … scrittura, arrangiamenti, momenti…

“Rare birds”