“Sogni su misura” libro.

 

Questo articolo è stato scritto da Veronica Marino di http://www.agoramagazine.it

 

“Lasciate i sogni fuori dalla crisi. Intoccabili, inviolabili. Proteggeteli come fa l’Unesco con i patrimoni dell’Umanità o lo Stato con le aree naturali protette. I sogni sono l’unica strategia sicura per togliere al fallimento ogni alibi e piantare i propri semi fuori dagli schemi degli invidiosi o dei raccomandati per nascita.

Una sollecitazione, un appello che rimbomba sin dalle prime pagine di ‘Sogni su misura. Come rendere inevitabile l’impossibile’ (…)

Una storia vera, dolorosa, tangibile, quella del medico greco Nikos Sikloglou, che, come racconta all’Adnkronos, ha lasciato Lofos, il suo minuscolo paese nei pressi del Monte Olimpo, per fare il suo primo salto nel buio all’età di 23 anni: sfuggire al suo destino di pastore e inseguire con il misero budget di 200 dollari, il desiderio incrollabile, la sua scommessa privata e pubblica: fare il medico “in modo unico” a Roma. Una destinazione precisa cui è approdato dopo un viaggio fatto di tappe mai raggiunte per i troppi visti turistici negati e di una tappa imprevista: New York.

Quel medico, che è riuscito nel suo intento e ora ha 65 anni, racconta ogni dettaglio in 510 pagine, prive di filtri, confidenziali, a tu per tu con il lettore, presentate da Luciano De Crescenzo e racchiuse da una interessante copertina, che lui stesso ha ideato, e da una quarta di copertina dove campeggia una foto scattata da lui molti anni fa, e una frase della sua nonna analfabeta, un faro di luce nella sua adolescenza e nella traiettoria di tutta la sua vita, insieme alla mitologia e alla letteratura greche. Ma c’è un’informazione significativa che vale la pena di essere spiegata. A chi incontrerà questo libro lungo il proprio cammino arriverà subito un messaggio: per essere felice non è importante come ti chiami e quindi le tue fortune di partenza, ma avere chiaro il tuo “più grande desiderio”. Una scritta in grassetto indica così l’autore: ‘Dr. Nessuno’.

Insomma, nessun indizio su chi abbia scritto il libro che, tra l’altro, è anche l’editore. Perché? “Quando la prima volta Polifemo chiede a Ulisse ‘Chi sei?’ Lui risponde ‘Nessuno’, perché – sottolinea Nikos Sikloglou – prevede con chiarezza quello che Polifemo sta per fare e cioè chiamare in aiuto i suoi fratelli, i quali però, di fronte alla rivelazione di Polifemo e cioè che lo aveva accecato nessuno, decidono di non intervenire. Non a caso Omero dice che non è importante sapere tante cose ma solo quello che serve. Quando, però, la seconda volta Ulisse non sa resistere alla tentazione del proprio io egocentrico e svela di essere il Re di Itaca, come tante persone oggi che dicono ‘Non sai chi sono io’…allora ecco che consegna se stesso a nuove difficoltà e peripezie”.

In sostanza, spiega l’autore, “autoeliminandomi e celando il mio nome dietro al ‘Dr. Nessuno’ voglio dimostrare, soprattutto ai giovani, che non sono importanti il nome e il cognome, ma la missione che si vuole realizzare. Questa è la forza che nasce in chi sa resistere all’arroganza”. Ed è nel solco di questa convinzione che il ‘Dr. Nessuno’ ha creato la casa editrice ‘Toxoths’ che gestirà anche la distribuzione del libro a livello nazionale e internazionale. Una casa editrice che prende il via con il libro ‘Sogni su misura’ ma che ha già in cantiere progetti per il cinema ed è particolarmente attenta alle esigenze degli autori.

“Vogliamo dare più libertà di azione all’autore e rispettarlo un po’ di più, vogliamo proteggere i piccoli scrittori e chi non ha forza contrattuale. Avrebbero dovuto farlo i grandi editori, ma non hanno tempo né interesse”, osserva Sikloglou.

Questo racconto, scrive il ‘Dr. Nessuno’, si rivolge a “quelli che si credono falliti, ultimi, afoni. E, ancora, ai genitori disperati che non riescono ad aiutare i loro figli a scoprire ciò che amano fare nella vita; che non riescono a spronarli ad entrare in azione per seguire i propri sogni o, ancora peggio, che con la scusa del proprio amore indicano ai figli ciò che credono sia ‘meglio’ per loro”. Lette queste righe, è facile capire come per Nikos Sikloglou sia “auspicabile” introdurre un nuovo progetto educativo nelle scuole “in collaborazione con il ministero per l’Istruzione” che sia su questa lunghezza d’onda.

Il ‘Dr. Nessuno’ esce senza dubbio dall’ordinario e bene si comprende leggendo la prefazione di Luciano De Crescenzo. “‘E se io fossi Zeus? Se io fossi il sommo dio ellenico e, come nella leggenda, ti chiedessi qual è il tuo più grande desiderio, me lo sapresti esprimere senza esitazione alcuna?’. Era il mese di ottobre del 1994 e quest’uomo – racconta De Crescenzo – venuto da un villaggio alle pendici dell’Olimpo, mi sfidò. Voleva darmi una prova di quella grande verità su cui si fonda tutto il suo libro: come rendere inevitabile un sogno impossibile”.

“Nikos – prosegue De Crescenzo – venne a trovarmi nel mio studio a Roma, spinto da una generosa riconoscenza nei miei confronti, per avere divulgato in Italia e nel mondo la cultura del suo popolo, l’amore per la bellezza e per il sapere nato nella sua terra. Lo sorprese apprendere che nessuna autorità greca mi avesse mai espresso gratitudine per questo. Lui sapeva che la gratitudine non è solo una grande virtù ma la madre di tutte le altre. La sua richiesta mi ha trovato impreparato e mi fu difficile scegliere un desiderio, uno soltanto su cui concentrare le speranze di una vita. Per questo motivo gli ho chiesto: ‘Posso chiederne due?’. ‘No, è ammessa una sola richiesta, questa è la regola per poter realizzare un grande desiderio’, mi rispose lui in modo austero'”. Come è andata a finire potrete leggerlo voi.”

Edizioni 2017

Ve lo consiglio ❤️

2 pensieri su ““Sogni su misura” libro.

    1. Ieri notte ho seguito l’intervista che Marzullo ha fatto a questo personaggio straordinario. Per come si è raccontato … vale la pena di prendere il libro e leggerlo.
      😊io l’ho bloccato nella libreria solita. Ho messo una intervista di un anno fa. Per conoscenza. Il libro non l’ho ancora letto. Buon pomeriggio 😘

      Mi piace

I commenti sono chiusi.