Sembra che

Sembra che la mia allegria qui dentro sia da tempo andata in esilio. Nonostante mi sforzi non riesco a fingere. Vi confesso che ho perso tutti quegli equilibri che erano precari, ma erano equilibri comunque, e mi davano un sostegno. Io è da metà di giugno dello scorso anno che non riesco più ad avere un vero giorno buono. E non ho osato scrivere “Sereno” , perché sarebbe troppo perfino per me ora pensarlo.

Agosto è stato l’inferno dantesco. Novembre il mese della delusione . Mi trovo oggi ai primi di febbraio a cambiare molte cose della mia esistenza e non sempre vengono viste di buon occhio. Da mio figlio soprattutto. Avevo un bellissimo rapporto con il padre di mio figlio. Oggi non esiste più. Alla fine l’ho deciso io di tagliare i ponti. Voglio solo che quell’uomo trovi un equilibrio con se stesso e con la donna con cui si relaziona da anni. E se per quella donna io sono sempre stata un disturbo, pur non avendo mai interferito nella loro vita, preferisco stare lontana. La nonna di alby è morta il 29 gennaio e io per rispetto alla compagna del mio ex marito non sono più andata nè dalla nonna ancora in vita in questi ultimi 3mesi ne al suo funerale. Non penso che la compagna attuale del padre di mio figlio avrebbe fatto lo stesso per me. Ma non importa. Volere bene, rispettare, significa avere anche il coraggio di mettersi da parte, anche se non hai mai fatto niente di male. Queste vicissitudini si ripercuotono anche nel mio quotidiano. Un giorno finirà tutto questo. Io non sono Romina che sfida il suo Albano. Io sono una donna che più di 12 anni fa ha lasciato il marito e non ha mai avuto un ripensamento. Ma desideravo mantenere un rapporto di stima, rispetto e affetto disinteressato per il bene oggi più che mai mentale di nostro figlio. Non è stato possibile.

Sono diventata arida di sentimenti , per questa faccenda e altre legate alla delusione affettiva con Sergio. Non sono in grado di dimostrare più quello che ho dentro. Le mie dolcezze il mio essere disponibile il mio aiutare,capire, chi ho vicino, e il mio vivere pulito e limpido. Mi tengo tutto dentro e mi consumo.

Devo superare tutto questo.

Francamente mi ripeto di essere sola ogni giorno,ma ogni volta che tremo o che sto male io vengo qui… e sorrido. 😃

Questo è un mondo parallelo ma pieno di esseri viventi ad un centimetro di distanza.

Il saper leggere fra le righe e ascoltare le parole che si muovono, è pari a star fuori per strada e incontrare amici, parenti, affetti cari. Tanto sola alla fine non sono.

Buona serata!