Il non ritorno.

Vi è mai capitato di aver minato voi stessi le fondamenta di un ponte in ferro dopo averlo attraversato dall’altro capo,e non ricordarvelo? La mia memoria ha cancellato ogni gesto. So solo che quel che è rimasto di me, del mio vissuto dal lato opposto, nel mio oggi, con questo gesto,non potrà più attraversare, raggiungermi, per sconvolgermi la vita. Un sollievo… è il merito. 🙃

18 pensieri su “Il non ritorno.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...