❤️

Per voi…

.

.

testo

Che differenza può fare un giorno

Venticinque poche ore

Han portato il sole e i fiori

Dove c’è stata pioggia

Il mio ieri era blu, caro

Oggi sono una parte di te, caro

Sono passate le mie solite notti, caro

Dal momento che lui mi ha detto che era mio

Signore, che differenza fa un giorno

C’è un arcobaleno davanti a me

I cieli sopra non possono essere tempestosi

Da quel momento di felicità

Quel bacio emozionante

È il cielo quando ci sei tu

Trova il romanticismo nel tuo menù

Che differenza può fare un giorno

La differenza è che sei tu

Scritta da Maria Grever

stropicciata

Era non so da quanto che non vedevo albeggiare dal mio terrazzo in cucina. Ed ora mi rendo conto che un tempo ero fresca e frizzante come una ravella di monte; ora sembro più una pozzanghera ristagnante di acqua piovana di una via sterrata. Non sono riuscita a dormire e questo stato di rimbambimento totale lo pagherò tutto il giorno. Porca miseria….

Buon giorno! Con la tramontana all’orizzonte … come mi sento in verità? Come un falco pellegrino che si sta ammarando nel canale di Sicilia perché ha perso la traiettoria di volo uffa! Ma dove sta il mare? Il canale? La Sicilia??? Rimba! Sto rimba! (Ah, la svirgola nera in alto la foto dovrei essere io… si, la falca pellegrina🕶