Annie Hall…

Io e Annie è un bellissimo film di Woody Allen del 1977

❤️

Chi non ricorda Alvy Singer ? Quel Alvy che si è lasciato con Annie dopo un anno circa di relazione e si ritrova a raccontare la storia del loro rapporto, cercando di capire quali suoi problemi sviluppati durante la sua lontana infanzia (depressione, nevrosi) possano essere stati complici della fine della storia tra loro due?

Ecco!

Cate si guarda un film che conosce a memoria ma Cate adora Woody e adora Diane … quindi… a dopo! Ah ah

candida

Ho trovata la piccola smarrita… nella via di casa…l’han persa? Gettata? Mah…

l’ho sistemata come son capace, per darle una nuova vita. ❤️

Il mio saluto della sera …

ora

Al solito… cane al giunzaglio, musica nei padiglioni auricolari, lontano il traffico, i brusii, e questo album addosso.

1980… Paul Weller… 

La mia scelta di essere sola nella vita, mi rende consapevole che è dura andare ad un concerto sola… ma l’ho già fatto e  continuerò. 

Del resto la musica, mio figlio, il peloso… sono tanto, tantissimo. Vado! 

a proposito l’ultimo suo

 A Kind Revolution  

non è malaccio per niente ma…

non è come   questo!

 

  1. Pretty Green
  2. Monday 
  3. But I’m Different Now
  4. Set the House Ablaze
  5. Start!
  6. That’s Entertainment
  7. Dream Time
  8. Man in the Corner Shop
  9. Music for the Last Couple
  10. Boy About Town
  11. Scrape Away

i miei ologrammi

Necessito di scaricare i nervi in questo modo…

con una linea diretta verso  house,  techno, elettronica dance

Non abbiate paura, io sono anche questo…

un gioco tra elementi melodici dolci,

l’attacco di multi tamburi a strati che sembrano barcollare brillantemente sull’orlo della follia…

sono come una potente fetta di techno poliritmica

pieno di melodia a cascate argentee  che arrivano a solleticare i nervi

e a rilassarli… 

 

 

 

H.D.

L’HD, il day hospital è iniziato da subito.

Due volte a settimana per due cicli da 12

Controllo farmacologico, controlli medici di routine prelievi venosi … per controllare la saturazione dei farmaci. Terapie di gruppo, colloqui psicologici, psichiatrici, attività di gruppo, tecniche di rilassamento, test… insomma … un modo logico di far ritornare in questo mondo reale mio figlio. Naturalmente si è scordato quando deve tornare in questa settimana. Mamma provvede? No! Mamma ne resta fuori. La cosa positiva è che ho l’opportunità di entrare nel programma supporto genitori con confronti e indirizzi comportamentali …

Ho accettato subito senza stare a pensarci ma il padre visto che siamo divorziati e mio figlio vive con me… non ha compreso perché anche la sua presenza in questa terapia di supporto è necessaria … Farà quel che potrà … e per me è già molto. 🙂

Si rientra a casa…

Sono speranzosa… tutto dipenderà da mio figlio in ogni caso… se non segue regole… verrà buttato fuori.

È un inizio e una grande opportunità non per guarire lo sappiamo ma … per avere una vita il più normale possibile. Oggi non è vita. È disperazione e impotenza.

Sono speranzosa… Ora via a casa,

abbiamo iniziato un cammino…

Me li cerco col lanternino

E mi trovo al bar interno. Bevo un caffè esco mi siedo sui gradini accendo una paglia e… e mi trovo di fianco un tizio che me ne chiede una.

Un musicista metal che stasera suona … in un locale in Viale Monza. ed è qui per …per… depressione Ueppa! Me li cerco proprio

dalla X alla …mi son persa

Dal blu giallo al

Personale che si muove … pazienti che arrivano. Attese e chiamate. C’è di tutto qui. Problemi d’alcolismo, anoressia, droga, esauriti, affetti da compulsione … gente che entra in un bagno accompagnati da un infermiere con laccio emostatico e bicchiere di plastica. Di tutto. Un ambiente che conoscevo solo per aver letto o sentito dire. Ne sono consapevole ma al tempo stesso intimorita. Adesso mio figlio è dentro con una tizia … controllo pressione e domande. Non ha l’ansia ha il DOC! (La psichiatra che lo vide a giugno non sa di come si è evoluta la sua patologia. Caxxo. !!! Dicevo? Tutte le età, tutte le razze, tutti i mali di questo secolo , tutti i disagi stanno qui in un seminterrato illuminato. Il signor Aldo … del l’accettazione è l’unico che comprende i disagio del primo giorno. Un Sant’ uomo… me lo sposerei se non fosse che è già accasato. 🙁.

Vado a fumare … fra pazienti ricoverati che stan seduti nelle panchine in giardino. 😏😎 posizione Zen