Kurt Maloo (ex Double)

Fermarmi per comprare un trapuntino mezzo tempo grigio perla damascata per il lettone, e due cuscini nuovi… Avevo bisogno di cambiare pelle. Si insomma, qualcosa di nuovo  per orizzontarmi meglio verso nuovi tempi.  Non sento più le gambe, ma sono felice. Il peloso guarisce piano ed è di grande consolazione. Diciamo che cammino a fianco con… con… con un quattro zampe che pare più un proiettile vagante che un sistemato  cane al guinzaglio, ma ci sono abituata. Esteriormente non sono sola, nell’intimo è un contorcermi continuo fra ricordi e rimpianti ma “devo” andare avanti per la mia strada così.

Sole, cielo limpido, parco, chilometri e chilometri …Mi muovo in metropolitana  per andare dal veterinario che sta a grazia di dio giuro, ma il ritorno… a sei, si ho detto a  6  piedi..  e sempre.

Quanti chilometri oggi Scirek?  Diciamo una decina? Forse di più ma  il clima  ci era amico e abbiamo vagato senza meta. Vi ho postato prima di uscire i DOUBLE

Non so ma ogni tanto inciampo nei “miei” ricordi di fanciulla ventenne in fatto di musica. Ho caricato sul cellulare  gli album dei DOUBLE presi dal tubo  e   ho girato anche con la musica nelle orecchie…  Fa bene cambiare direzione ogni tanto. Mi da un senso di identità propria .

Fra una panchina o un muretto, mentre ci si riposava, ascoltavo, e navigavo su internet alla ricerca di notizie sui  DOUBLE

Sapevo già che  avevano prodotto solo tre album , un EP  Nanningo  nel 83 – Blue  nel 85 e Dou3le  nell’87 , sciogliendosi poi lo stesso anno, ma che l’altro componente del duo Felix Haug , fosse morto di infarto nel 2004 no …

Ascoltate che ho trovato… su Kurt Maloo, l’altro,   la voce e chitarra dei DOUBLE, felicemente vivo e sposato nonchè padre di due pargoli ormai adulti,  si insomma , Kurt Maloo, quello dai bellissimi occhi azzurri nel video  “The Captain… etc etc.

E’ un sound che mi riscalda dentro…  che mi fa stare bene…

e poi… un po’ a braccetto col funky…

sono di un anno fa. 2016. e ne ha fatti di album…

Non cominciamo a dirla lunga su un’altra  Don’t Bring Me Down del passato quella della band   Electric Light Orchestra, perché quel gruppo, (ancora in attività) punta e ha puntato nel passato,  su un rock progressive,  spaziando fra Art, Glam e Sinfonico Melodico… Ooookey,  mettiamoci pure il Pop Prog !  Eeeevvvabbbene, pure Disco Music! Come? Beatlesiane ? Scusate, ma  io sto parlando  di MALOO cavolo !

Ci si aggiorna!

Fortuna!

Praticamente è come se avessi scoperto l’America ! Eddai!!!!!

“Trovassi una volta un cent per strada… ” mi son sempre detta!

Ne ho trovato uno da 2 cent!!!! Che stia cambiando il vento ?

Mi ci costruisco intorno un altarino cavolo! Mai, e ripeto MAI successo!

Goduriaaaaa!

(Si è felici davvero con poco!)

e mentre staziono …

Musicoterapia ?

Nell’orizzonte scorgo un circo acrobatico e donne che giostrano fra loro…

Jorge Luis Borges è seduto e intento a sognare fantasie memorabili nel suo magico realismo e William Shakespeare… guarda stupito le scene acrobatiche chiedendosi se davvero lui esista o se è soltanto l’immagine riflessa di un cigno nero impetuoso e folle di gelosia …

il folk e la neoclassica si amalgamano con toni minimalisti eppur lussuosi, tra esotici intrecci di violino, ukulele, viola, clarinetto, melodica, piano , tastiere.

…e far fluire il lirismo

accarezzando con delicatezza,

Quel romanticismo noir

che si lascia scorrere…

“The Quick Of The Heart”

Lei è ..

Quinta..

Pluristrumentista, compositrice… e tanto altro.

Album digitale.

disorganizzazione caotica! Ma buongiorno lo stesso !

Fretta fretta fretta mi fermerò mai?

Giornata dove non troverò un respiro per me ma del resto non avevo dubbi.

Accompagna figlio psicologa

Porta peloso controllo

Tra Udine… Brescia mi manca solo Rimini e prendo la tangenziale a piedi! Ho sbagliato direzione ma dice il figliolo adesso? Sti cazxi ! È giusta!!! Insiste…. ti lancio su un treno a Lambrate se non taci profano !

Il pantaloncino è suo … io sto all’angolo nascosta. Son stancaaaaaaaa 🤦🏻‍♀️