Nick Hornby-ovvero il mio Personal Trainer cazzuto!

La musica ha un grande potere: ti riporta indietro nel momento stesso in cui ti porta avanti, così che provi, contemporaneamente, nostalgia e speranza.

Fuoco‼️

Ogni tanto mi piace spolverare vecchi ricordi musicali, e questo è uno di quelli…ed è anche un modo gentile per augurarvi buon sabato sera.

Sogno il fuoco. Un sogno legato a un cavallo che non si stanca mai di correre nel deserto, e dentro le fiamme l’ombra di lui
gioca dando forma ai miei desideri più reconditi.
La rosa del deserto conserva in ognuno dei suoi veli, una segreta promessa muovendosi, trasportata dal vento. Rosa, che non ha memoria di un suo inebriante profumo, e mai tortura è stata più dolce di così E come lui si muove e danza dentro il fuoco, allo stesso modo muove l’illogica del sogno che sto vivendo. Le fiamme bruciano, si alzano al cielo, il calore smuove il vento, e mi rendo conto che niente è come sembra… ma è. (
@Persy)

A volte ritornano ‼️

Nell’aria deve esserci l’influenza di “C’È POSTA PER TE” .

E inizio a pensare che se non mi avesse rintracciato lei di persona con ogni probabilità la busta del postino della De Filippi mi sarebbe stata consegnata un giorno a casa. Oddio io a Mediaset? No no no no nooo!! Le cose capitano quando meno te lo aspetti e io questa persona che abitava con il papà e altre due sorelle nel mio stesso palazzo quando io ero una bambina, e lei appena una ragazzina ne ho perso traccia( veramente di tutto loro ) da più di quarant’anni… Ricordo che alla fine degli anni 70 la padrona di casa li mandò via perché il contratto era finito quindi… ma non eravamo amiche, solo vicine, avevamo forse più di dieci anni di differenza di età.

Ho omesso per ragioni di privacy alcuni dati suoi che mi ha scritto su questo biglietto lasciato penso di persona perché non è stato spedito, nella mia casella di posta . Ricordo che lavorava in Comune, quindi deve essere stato facile per lei rintracciarmi.

E adesso? Ammetto di essere un po’ in difficoltà, non so cosa fare, ma non so neanche che pensare. Sono davvero titubante… un aiutino?

Solitude 2.0‼️

Era mattino presto e l’ho trovata in mezzo al nulla.
Ho cercato di immaginare a chi appartenesse ma non l’ho mai visualizzato.
L’ho tenuta con me.

Ne ho scampate tante, ma forse è successo perché non ne avevo coscienza.
A volte non trovo le parole, ma del resto come si può spiegare a qualcuno ciò che provo se non riesco nemmeno io a capire.

La foschia stamane in città avvolge ogni cosa,come un tulle gelido strappato in vari posti, e i brividi per il freddo pungente sono più frequenti del solito.

La tengo con me, come se ormai fosse mia di diritto, forse per affezione, forse per quella sete di possesso inspiegabile alla logica.

Forse semplicemente perché è l’abito che indosso tutti i giorni, che mai si sgualcisce, o si assottiglia, o consuma. (@persy)


Buona continuazione di giornata .😘

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: